L’eccellenza della robotica a Roma: la partecipazione del Volterra alla RomeCup 2017

Nei giorni 15 e 16 marzo 2017 quaranta studenti delle scienze applicate del Volterra hanno preso parte a diverse attività organizzate nell’ambito della manifestazione “RomeCup 2017: l’eccellenza della Robotica a Roma”,  svoltasi presso l’università di Tor Vergata e promossa dalla Fondazione Mondo Digitale con la formula del multi evento. Nel pomeriggio del 15 marzo i nostri ragazzi hanno partecipato al laboratorio Robotica ed Internet delle Cose”, tenuto da Ludovico Russo e Gabriele Ermacola, fondatori della start up torinese Hotblack Robotics. Nel corso del laboratorio sono stati eseguiti, attraverso la Hotblack Robotics Cloud Platform, dei programmi in Python che hanno inviato istruzioni a piccoli robot, precedentemente costruiti ed assemblati. Sono state poi illustrate le potenzialità delle tecnologie relative allo sviluppo di applicazioni robotiche mobili legate all’Internet of Things e al Cloud Robotics. Nella  mattina del 16 marzo i nostri studenti hanno preso parte al talk interattivo “Dalla Ricerca all’impresa, le spin-off della robotica italiana”, durante il quale sono state illustrate iniziative di successo sul passaggio da un’idea vincente alla realizzazione della medesima grazie alla costituzione di un’impresa con il supporto di atenei e centri di ricerca. Sono state presentate spin-off accademiche nel settore robotico di Napoli, Roma e Pisa, non solo soffermandosi su aspetti organizzativi, ma anche effettuando dimostrazioni pratiche relative a rilevazioni di temperature da parte di sensori wireless, bidoni intelligenti in grado di distinguere l’olio esausto vegetale da altri liquidi, interazioni con il robot umanoide Nao a fini educativi. Sempre nella mattina del 16 marzo i nostri ragazzi hanno partecipato al talk interattivo “Il Robot che riabilita”, in cui si sono state presentate attività imprenditoriali e di ricerca in cui la robotica ha contribuito in modo determinante al cambiamento della vita di persone con bisogni speciali. Nel corso del talk c’è stata anche una dimostrazione pratica da parte di un ragazzo paraplegico che ha indossato un esoscheletro e ha camminato, illustrando nel contempo il funzionamento dell’esoscheletro stesso. Sempre nell’ambito della RomeCup 2017, otto ragazzi del Volterra hanno preso parte al primo workshop italiano di RoboCup@Home Education, due giorni di formazione intensiva che hanno portato alla costruzione di un robot sotto la guida dei professori Iocchi e Ferrarelli del Dipartimento di Ingegneria Informatica Automatica e Gestionale di Sapienza Università: http://liceovolterra.gov.it/otto-ragazzi-del-volterra-al-primo-workshop-italiano-di-robocuphome-education/

Infine, tutti i ragazzi hanno potuto visitare l’area dimostrativa ed espositiva con i diversi stand in cui sono stati presentati vari prototipi relativi ai più disparati campi di applicazione.

Ringraziamo ancora una volta la Fondazione Mondo Digitale per averci permesso di partecipare in modo così efficace alla RomeCup 2017, avendoci offerto la possibilità di prender parte a tutti questi eventi dall’altissimo valore formativo.

foto